La nostra storia

La Banca del Fucino è la più antica banca romana privata. Fondata nel 1923 da Giovanni e Carlo Torlonia, il suo nome è legato alla realizzazione delle opere di bonifica e riassetto nella piana del Fucino in Abruzzo.
In poco meno di un secolo di storia, la Banca del Fucino si è affermata come una delle più importanti realtà bancarie romane, mantenendo la propria fisionomia di banca del territorio e la propria indipendenza dai grandi gruppi bancari che negli ultimi decenni hanno incorporato le altre principali banche della Capitale, ed è oggi l’unico marchio bancario storico che ha mantenuto la direzione generale su Roma.
Negli ultimi anni la Banca del Fucino è stata al centro di un’operazione di ricapitalizzazione e di rilancio che si è conclusa con successo nel giugno del 2020.

A seguito di questa operazione, che ha consentito di integrare in un Gruppo unico la Banca del Fucino e Igea Banca (specializzata in cartolarizzazioni, CQS/TFS e forte di un innovativo distretto digitale), la Banca del Fucino è divenuta la Capogruppo del nuovo Gruppo Bancario Igea Banca.
La Banca del Fucino pertanto oggi controlla Igea Digital Bank S.p.A., tra le prime banche italiane specializzate in lending alle piccole e medie imprese e ai professionisti attraverso una piattaforma digitale proprietaria, Pasvim S.p.A., intermediario finanziario specializzato in cartolarizzazioni (distressed assets & claims), e Tomacelli Immobiliare S.p.A., società dedicata alla valorizzazione del patrimonio immobiliare del Gruppo. Il Gruppo ha inoltre una partecipazione in E-Way Finance, società non finanziaria specializzata in investimenti nel settore delle energie rinnovabili.
In questo modo la Banca del Fucino, oltre a confermare le proprie tradizionali caratteristiche di banca specializzata nel private banking e nell’attività creditizia, è oggi in grado di offrire alla sua clientela l’intero spettro dei prodotti bancari e assicurativi. La presenza nella Banca e nel Gruppo di elevate competenze distintive consente infatti di disporre di una vasta gamma di prodotti e servizi specializzati (che includono le attività di investment banking, financial advisory e prestiti al lavoro), distribuiti sia attraverso la rete fisica che per mezzo di canali digitali.
La Banca del Fucino è oggi presente sul territorio con 36 sportelli e centri private, in particolare nelle tradizionali aree di elezione del Lazio, dell’Abruzzo, delle Marche e della Sicilia. Vanta inoltre una presenza significativa a Milano.

Entro l'anno 2021 sarà aperta la nuova sede a Padova, che permetterà di consolidare le relazioni commerciali già in essere con le piccole e medie imprese della regione Veneto.