CARTOLARIZZAZIONI

Sono state concluse due importanti operazioni.

Il gruppo bancario

In poco meno di un secolo di storia, la Banca del Fucino si è affermata come una delle più importanti realtà bancarie romane, mantenendo la propria fisionomia di banca del territorio e la propria indipendenza dai grandi gruppi bancari che negli ultimi decenni hanno incorporato le altre principali banche della Capitale, ed è oggi l’unico marchio bancario storico che ha mantenuto la direzione generale su Roma.

Negli ultimi anni la Banca del Fucino è stata al centro di un’operazione di ricapitalizzazione e di rilancio che si è conclusa con successo nel giugno del 2020. A seguito di questa operazione, che ha consentito di integrare in un Gruppo unico la Banca del Fucino e Igea Banca (specializzata in cartolarizzazioni, CQS/TFS e forte di un innovativo distretto digitale), la Banca del Fucino è divenuta la Capogruppo del nuovo Gruppo Bancario Igea Banca.

La Banca del Fucino pertanto oggi controlla Igea Digital Bank S.p.A., tra le prime banche italiane specializzate in lending alle piccole e medie imprese e ai professionisti attraverso una piattaforma digitale proprietaria, Pasvim S.p.A., intermediario finanziario specializzato in cartolarizzazioni (distressed assets & claims), e Tomacelli Immobiliare S.p.A., società dedicata alla valorizzazione del patrimonio immobiliare del Gruppo. Il Gruppo ha inoltre una partecipazione in E-Way Finance, società non finanziaria specializzata in investimenti nel settore delle energie rinnovabili.

NEWS IN EVIDENZA

Le nostre risorse
Le nostre risorse
La Rete di Agenti di Banca del Fucino

Tommaso Di Chiara, Resp. Direzione Crediti al Lavoro, presenta la rete di agenti ed il progetto dei Point Bf, i nuovi negozi del credito.

Eventi-Sponsorizzazioni
Eventi / Sponsorizzazioni
Salina Doc Festival

La XIV edizione del festival SalinaDocFest, il Festival internazionale del documentario narrativo, è stata sponsorizzata da Banca del Fucino.

La XIV edizione del festival SalinaDocFest, il Festival internazionale del documentario narrativo fondato e diretto da Giovanna Taviani, è stata presentata presso la sede storica di Banca del Fucino.
Il Presidente Mauro Masi nel suo intervento introduttivo ha sottolineato il valore delle iniziative culturali e della riscoperta del viaggio all’insegna della qualità, specie in una nazione come l’Italia dove bisogna dire basta al “turismo mordi e fuggi”, anche in seguito all’emergenza Covid-19.
L’interesse mostrato dalla Banca del Fucino è stato molto apprezzato dalla società romana e non solo. Silvia Scola, figlia del regista Ettore Scola, ha ribadito:”Ci salverà solo il mecenatismo ed è grazie a persone come Mauro Masi e alla Banca del Fucino, che nella sua sede ospita anche la conferenza stampa di Salina Doc Fest, che noi possiamo guardare al futuro.”

Cultura
Cultura
Con le Imprese Stabili di Produzione

Banca del Fucino ha siglato un accordo con l'Associazione delle Imprese Stabili di Produzione (ISP) per supportare le imprese associate.

Banca del Fucino ha siglato un protocollo con l'Associazione delle Imprese Stabili di Produzione (ISP). Il protocollo, sottoscritto dal Direttore Francesco Maiolini e da Michele Gentile - Presidente dell'ISP-, prevede la disponibilità da parte della banca di effettuare una verifica del fabbisogno finanziario delle singole imprese stabili di produzione associate all'ISP, nonché a fornire ad esse il proprio supporto.
“L'accordo siglato con la Banca del Fucino, alla quale va il nostro ringraziamento - commenta il Presidente ISP Michele Gentile - dimostra l'enorme sensibilità dell'istituto bancario nei confronti del settore della cultura, tra i più colpiti dalla crisi legata alla pandemia e alle misure di contrasto a essa. Ed al contempo - conclude - rappresenta un concreto segnale a sostegno di tutto quel patrimonio artistico ed economico rappresentato dal teatro e, più in generale, dallo spettacolo".

I NOSTRI MEDIA

Banca del Fucino