Sostenibilità e cultura

Gli ultimi anni hanno visto una accresciuta attenzione di cittadini, imprese e investitori nei confronti dei valori della sostenibilità. A questo riguardo è stato coniato l’acronimo ESG (Environmental, Social, Governance), che viene adoperato per le attività di investimento responsabile in cui gli obiettivi di redditività caratteristici dell’attività economico-finanziaria sono perseguiti nel rispetto dell’ambiente, della responsabilità sociale dell’impresa e di una corretta governance dell’impresa stessa.

La Banca del Fucino adotta nella sua attività un concetto ampio di sostenibilità, che include – a fianco alle compatibilità ESG – anche la tutela e la promozione della cultura, considerata come ciò che caratterizza il nostro ambiente sociale, con particolare riguardo al territorio in cui la Banca è radicata.

L’impegno della Banca del Fucino per la sostenibilità ambientale, sociale e di governance e la cultura si esprime tanto nelle regole e principi generali di comportamento che regolano l’attività svolta, quanto in specifici prodotti e servizi proposti alla clientela, quanto – infine – nelle liberalità e sponsorizzazioni.

Più in particolare:

  • la conformità dell’attività aziendale a valori etici e l’attenzione prestata agli interessi di tutti gli stakeholder sono declinate nel Codice Etico, al quale si conformano le procedure e i regolamenti aziendali;
  • nel suo impegno a favore della sostenibilità ambientale la banca aderisce agli obiettivi di risparmio ed efficientamento energetico cui mirano i più recenti indirizzi normativi; tale impegno si è concretizzato tra l’altro con l’Accordo con Eni Gas e Luce per la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza sismica degli edifici condominiali e unifamiliari;
  • per quanto riguarda la produzione di energia rinnovabile, Banca del Fucino è stata tra i promotori ed è tra i principali azionisti di E-Way Finance, il primo incubatore e developer indipendente italiano nel settore delle energie rinnovabili;
  • la scelta strategica a favore di una finanza al servizio dello sviluppo umano integrale e della sostenibilità ambientale si è tradotta nella costituzione di una unità operativa denominata Finanza Etica ed Enti, che:
    • offre prodotti bancari e servizi finanziari a misura delle finalità ed esigenze di Enti Ecclesiastici civilmente riconosciuti e più in generale degli enti non profit;
    • sostiene iniziative e realtà del Terzo Settore;
  • infine, l’impegno della Banca del Fucino a favore della cultura si è tradotto nel 2020, anno in cui la pandemia e le relative misure di contrasto hanno severamente colpito gli operatori culturali, nelle seguenti iniziative: